Profumo a che tempo che fa: turisti della democrazia…

Un paio di articoli di commento sulle dichiarazioni diProfumo a Che Tempo che Fa, da ROARS e da Pubblico. “Ma la lezione non l’ha imparata bene, il nostro ministro: ha affermato che l’80% delle scuole dell’infanzia paritarie sono comunali; questo giustificherebbe l’esborso statale, destinato a far funzionare quelle scuole. In verità l’81,5 % sono private e solo il 18,5% comunali. Questo vuol dire che l’81,5% dei 511 milioni che quest’anno sono stati erogati (in barba alla Costituzione) dallo Stato per le paritarie, andranno a foraggiare le scuole private, che – per di più – sono al 65% confessionali. Oppure sono diplomifici, in cui si svende un diploma a fronte del pagamento di una cospicua retta.”

This entry was posted in rassegna stampa. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *