Milano – le proteste di oggi 30/11: La città è bloccata

Dicono che non capiamo, che questa riforma serve per rinnovare l’università: noi pensiamo che per rinnovare si debba investire, non tagliare. L’università non è una spesa, ma un investimento. Dicono che siamo dalla parte dei “baroni”: il DDL, precarizzando il percorso di lavorouniversitario e bloccando il reclutamento, estende e ratifica il lavorare sotto ricatto continuo. Dicono che “lo facciamo per gli studenti”: ma si tagliano le borse di studio e servizi come mense e dormitori, mentre le tasse universitarie aumentano. Dicono che siamo conservatori e che l’università si deve adeguare al mercato: noi pensiamo che l’università debba innovare il mercato, casomai, e progettare il futuro. Per questo, oggi come ieri siamo in piazza: per riprenderci il futuro.

A Milano si parte dalle singole facoltà. Da Scienze Politiche occupata

il corteo si dirige verso il concentramento di Largo Cairoli (guarda il blog di Fuori Controllo).

Qui si unisce agli studenti medi e alle altre componenti universitarie, dirigendosi verso Cadorna per proseguire poi lungo via Carducci e Sant’Ambrogio, via De Amicis, Molino delle Armi, Santa Sofia, Porta Romana poi verso piazza Missori e via Mazzini fino a Piazza della Scala, poi in Piazza Fontana.

In tutta la città, la protesta prosegue. Un corteo interno alla Statale, la manifestazione davanti al CIDIS (Istituto per il diritto allo studio) e davanti al Duomo, in Viale Monza, Cimiano, Piazza Udine, Piola, Piazzale Corvetto, poi Lotto, Sesto, Maciachini, Palazzo Marino e Piazza della Scala, Largo Treves (assessorato all’educazione), poi ancora, via Manzoni, Porta Genova… Bloccati i binari delle stazioni di Cadorna, Garibaldi, Rogoredo e Greco. Sono almeno otto i mini cortei improvvisati in diverse parti della città.

In Bicocca, i ricercatori salgono sul tetto, dopo un presidio in piazza della Scienza. 

Un gruppo di universitari si dirige in corteo lungo viale Sarca verso le manifestazioni del centro città, un altro gruppo si dirige in rettorato, mentre altri bloccano i binari del 7 e della stazione di greco pirelli.

In attesa della votazione, il centro città è bloccato e occupato, mentre a Scienze Politiche è in corso un’assemblea.


This entry was posted in General, report. Bookmark the permalink.

1 Response to Milano – le proteste di oggi 30/11: La città è bloccata

  1. Pingback: Tweets that mention Milano – le proteste di oggi 30/11: La città è bloccata | diversamentestrutturati -- Topsy.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *